PON – Conservazione e salvaguardia beni naturalistici


Codice identificativo del progetto: 10.2.2A-FSEPON-SI-2017-61
Titolo modulo: “Conservazione e salvaguardia dei beni naturalistici: uno sguardo verso il futuro”

Gli ecosistemi così come i documenti, i campioni e i reperti naturali richiedono varie forme di approccio e interpretazione. È necessario, pertanto, che sia le aree protette sia i musei naturalistici possano essere fruibili non soltanto dagli addetti, ma da cittadini provvisti di senso civico, capaci di usare questi spazi come luoghi in cui soddisfare le proprie curiosità, ampliare le proprie conoscenze e sperimentare nuovi metodi di apprendimento. In questo contesto la scuola ha il compito di formare cittadini in grado di esercitare il proprio diritto di cittadinanza attiva anche attraverso la conoscenza del patrimonio culturale, inteso anche in senso naturalistico, del proprio Paese.

Il progetto PON “Obiettivo ragazzi” – PON-FSE “Asse I Programma Operativo Nazionale Priorità” 10.2. “Miglioramento delle competenze chiave degli allievi, anche mediante il supporto dello sviluppo delle capacità di docenti, formatori e staff” – Azione 10.2.2A “Azioni di integrazione e potenziamento delle aree disciplinari di base (lingua italiana, lingue straniere, matematica, scienze, nuove tecnologie e nuovi linguaggi, ecc.). Titolo modulo conservazione e salvaguardia dei beni naturalistici: uno sguardo verso il futuro, si colloca nell’ambito formativo che concerne le competenze di cittadinanza attiva e si prefigge la finalità di favorire il pieno sviluppo della persona nella costruzione del sé, di corrette e significative relazioni con gli altri e di una positiva interazione con la realtà naturale e sociale. Il progetto, inoltre, si propone di costruire e sviluppare competenze che possano essere spese nell’ambito dell’intera vita e che possano favorire scelte consapevoli. Si intenso, infine, mettere in atto una didattica orientativa.

Il modulo, della durata complessiva di 30 ore (10 incontri, di 3 ore ciascuno), è stato articolato secondo la struttura didattica di seguito riportata, formazione teorica di base, analisi casi studio relativi alla tutela e valorizzazione dei beni naturalistici; catalogazione dei reperti conservati nel museo scolastico (vetrina mineralogico-petrografica); aggiunta di reperti alla collezione museale della scuola (cassetta di conservazione grani antichi siciliani); rivitalizzazione di uno spazio verde attraverso la messa a dimora di specie vegetali afferenti alla macchia mediterranea, visita guidata (erbario dell’Orto Botanico di Palermo); realizzazione materiale informativo (brochure e diario del progetto); incontro iniziale, analisi delle competenze in uscita e chiusura del progetto..

Allegati:

I cookie ci aiutano a migliorare il sito. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network. Cliccando su Accetto, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento si acconsente all'uso dei cookie. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Chiudi